Il Giardino dell’Artecultura: DOVE PARCHEGGIARE A FIRENZE

Firenze la città del Rinascimento, con tante opere, monumenti, musei o capolavori da vedere, si presenta sempre accogliente e calorosa, forse proprio grazie alle sue dimensioni. Ma sicuramente è una certezza che a Firenze puoi trovare tutto quello che cerchi: vuoi passare un pomeriggio immerso nell’arte? C’è la rinomata Galleria degli Uffizi; cerchi un luogo romantico? Ponte Vecchio e Piazzale Michelangelo sono luoghi testimoni dei più grandi amori. Cerchi un posto dove poter passare una giornata di relax e divertimento con la tua famiglia in mezzo al verde? Ci sono i parchi come quello dell’Anconella, il giardino di Boboli, e in più anche il Giardino dell’artecultura.
Potresti non conoscerlo ma la sua storia centennale ha creato le fondamenta di un luogo che ad oggi ospita un giardino che contiene delle strutture architettoniche particolari ma soprattutto che fa parte dell’estate Fiorentina e di conseguenza accoglie e organizza numerosi eventi ogni sera.

L’obiettivo del programma degli eventi del Giardino dell’artecultura è la creazione di un punto di incontro per gli abitanti della città, e turisti, partecipando ad iniziative sociali, artistiche e culturali per tutte le fasce di età, o semplicemente rilassandosi nel verde del Giardino.

Non solo: lo Spazio dell’ArteCultura ospita artisti italiani e stranieri oltre ad essere vetrina speciale rivolta alle attività e ai talenti del territorio che vogliono farsi conoscere e raccontarsi.

​Un luogo dove potersi rilassare, partecipare ad un evento oppure organizzare il proprio evento privato.

Gli appuntamenti per i piccoli e i concerti live, le esposizioni d’arte, i dj set e i pic-nic, i mercatini e gli spettacoli di teatro e danza, sono accompagnati dalla caffetteria sempre aperta e da uno scenario d’eccezione quale il Giardino dell’Orticultura.

Leggi l’articolo e scopri la storia del Giardino, area verde nel cuore di Firenze, e tutto il programma per il mese di Agosto.

LA STORIA

Nel 1859 il marchese Ludovico Ginori Lisci, rese disponibile un vasto appezzamento di terreno, tra il Mugnone e la via Bolognese, per impiantarvi un orto sperimentale. Le prime piante madri furono donate da illustri orticoltori e agronomi toscani, dal Museo di Fisica e Storia Naturale e dal Giardino dei Semplici di Firenze. Finalmente, nel 1862, nel giardino fu organizzata per la prima volta un’esposizione di orticultura.

Per l’occasione fu costruito, su progetto dell’ingegnere Alessandro Pasqui, un padiglione in legno illuminato da lampioncini colorati, detto “padiglione cinese“, che conferì al giardino un aspetto orientaleggiante.

​Nel 1880 la Federazione Orticola Italiana scelse il giardino dell’Orticultura di Firenze come sede per la Prima Esposizione Nazionale.

Per l’occasione, la Società Toscana di Orticultura promosse la costruzione di un grande tepidario atto al ricovero delle piante provenienti dai paesi subtropicali e temperati caldi. Si tratta sicuramente della struttura più spettacolare del giardino.

 

L’opera, realizzata su progetto dell’architetto Giacomo Roster, costituiva uno straordinario esempio di architettura in ferro e vetro. L’ardito edificio, la cui struttura metallica è sorretta da 24 colonne in ghisa, con interno cavo per convogliare e far defluire le acque piovane, è collocato all’incirca dove pochi anni prima fu posto il “padiglione cinese”. Il tepidario stimolò l’interesse per la ricerca botanica e la sperimentazione delle colture in serra.

L’Esposizione Internazionale di Floricoltura del 1911, organizzata in concomitanza del cinquantenario della proclamazione del Regno d’Italia, comportò radicali modifiche all’assetto del giardino. La manifattura di Signa realizzò, nella zona centrale, la graziosa Loggetta Bondi. Dopo un periodo di lento declino, nel 1931 l’area fu acquistata dal Comune, che predispose un piano di recupero.

Il giardino presenta attualmente molti alberi d’alto fusto, aiuole e un’area ricreativa per bambini. Il tepidario del Roster, dopo un recente restauro, è ritornato all’antico splendore.

 

PROGRAMMA

Scopri Quì il programma degli eventi del mese di AGOSTO

e visita il SITO del Giardino dell’artecultura per ogni informazione e per organizzare il tuo evento privato.

DOVE PARCHEGGIARE

I parcheggi di Florence Parking sono a disposizione dei visitatori, scopri dove parcheggiare senza dover incorrere in sanzioni o doverti preoccupare della ZTL:
Garage La stazione
Garage Sole
Garage Verdi.