mostra-botanica-1

LA BOTANICA DI LEONARDO: DOVE PARCHEGGIARE

In Santa Maria Novella si è aperta dal 13/09/2019 la mostra sul lavoro di Leonardo da Vinci, intitolata La Botanica di Leonardo, dedicata ai suoi studi sul mondo vegetale. La mostra è curata nell’esposizione da Stefano Mancuso, una tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale; Fritjof Capra, fisico e teorico dei sistemi e studioso di Leonardo da Vinci e Valentino Mercati, fondatore e presidente di Aboca. Essa resterà aperta fino al 15/12/2019.

Si svolge fra il complesso monumentale di Santa Maria Novella, il Dormitorio e il Chiostro Grande dove troviamo disegni di dettagli, foglie e piante con annessi pannelli di spiegazioni sulle varie ricerche dello scienziato.

mostra-botanica-1

La mostra

Leonardo aveva capito l’importanza delle piante e le studiava da vicino effettuando esperimenti per capire il loro funzionamento. Egli aveva iniziato a studiare l’acqua che porta linfa vitale alle piante e ai tessuti del corpo umano ed effettuato esperimenti sulla loro crescita. Si possono osservare all’interno della mostra i suoi scritti tratti dal “Codice Atlantico”, alcune pagine provviste di disegno dell’argomento in questione.

Egli effettuò studi sulla dendrocronologia, l’analisi degli anelli degli alberi. Possiamo così datare i grandi eventi della storia dell’umanità risalendo all’età di ogni albero e alle caratteristiche del terreno su cui è nato.

Il dodecaedro e l’albero di gelso sono il simbolo della mostra. Per gli antichi Greci e per i neoplatonici rinascimentali il Dodecaedro rappresenta l’intero l’universo, mentre gli altri poliedri platonici rappresentano i quattro elementi: la terra (cubo), l’aria (ottaedro), l’acqua (icosaedro) e il fuoco (tetraedro). Il Gelso è una delle piante più importanti per Leonardo, con la sua foglia l’insetto Bombyx mori produce la seta che per Leonardo esprime il mistero, la forza, la grazia e la bellezza della natura e la sua condivisione con l’uomo.

Arte e scienza si uniscono in questa mostra come negli studi di Leonardo. Egli ci fa riflettere sugli equilibri fra uomo e natura da tempo minacciati dalle sostanze chimiche non biodegradabili ed estranee al ciclo della vita.

Il percorso si conclude con la celebre immagine dell’uomo vetruviano, una straordinaria installazione dedicata alle interconnessioni fra tutti gli elementi del sistema vivente.

mostra-botanica-3

Dove parcheggiare

Naturalmente per arrivare in centro senza incorrere in sanzioni occorrono posti dove parcheggiare.
Al problema del parcheggio ci pensiamo noi.
I parcheggi di Florence Parking sono a disposizione dei visitatori, scopri dove parcheggiare senza doverti preoccupare della ZTL:
Garage La Stazione
Garage Sole
Garage Verdi