SCOPPIO DEL CARRO A FIRENZE

I fiorentini sono un popolo tradizionalista e come ogni anno dal XVIII secolo, domenica 21 aprile daremo il benvenuto alla Pasqua con lo scoppio del carro.

Le origini di questa tradizione risalgono ai tempi della prima crociata indetta per liberare il Santo Sepolcro dalle mani degli infedeli.
Si narra che il fiorentino Pazzino de’ Pazzi fu il primo a salire mura della città santa dove pose l’insegna bianca e vermiglia e per questo atto di valore, Goffredo di Buglione, comandante dei crociati gli donò tre schegge del Santo Sepolcro, che Pazzino portò a Firenze. Le tre pietre furono inizialmente conservate nel Palazzo dei Pazzi e quindi consegnate alla Chiesa di Santa Maria Sopra a Porta in Mercato Nuovo. Da quel momento i crociati nel giorno del sabato Santo si recano alla Chiesa della resurrezione per pregare e per prendere il fuoco Santo come segno di purificazione e portarlo in giro per tutta la città, cantando laudi. La storia ci racconta che il fuoco santo veniva acceso proprio con le scintille sprigionate dallo sfregamento delle tre schegge di pietra del Santo Sepolcro. Con l’andar del tempo lo svolgimento della festa divenne sempre più articolato per cui venne introdotto l’uso di trasportare il fuoco santo con un carro trainato da pittoreschi buoi.

Come è oggi al centro del carro viene fissato il filo di ferro sul quale scivolerà una colombina meccanica e nel momento in cui raggiunge il mitico brindellone (una struttura alta 9 metri) si accendono centinaia di fuochi d’artificio, fumate di colori accompagnati da sibili e scoppi, da qui lo “scoppio del carro”.

Un’atmosfera molto emozionante e piena di suspense, dove tutti sperano che il razzo colpisca senza intoppi il carro e tutti i fuochi d’artificio esplodano, perché come vuole la tradizione questo significa che l’anno sarà fortunato.

In occasione di questa giornata ci sarà anche l’estrazione delle combinazioni per le partite del Calcio Storico.

PROGRAMMA

Ore 8:00
Il “Carro di Fuoco”, accompagnato dal Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, partirà dal deposito del Prato per raggiungere Piazza del Duomo con il seguente itinerario:
via il Prato, Borgo Ognissanti, piazza Goldoni, via della Vigna Nuova, via Strozzi, piazza della Repubblica (con ricongiungimento al Gonfalone proveniente da Piazza Signoria), via Roma con arrivo in piazza San Giovanni.

Ore 8:15
Una rappresentanza di Bandierai degli Uffizi partirà dal Palagio di Parte Guelfa, percorrerà via Porta Rossa, Mercato Nuovo, via Vacchereccia, P.zza della Signoria.

Ore 8:30
Piazza Signoria: il Corteo della Repubblica Fiorentina, con il Gonfalone e il Sindaco, si muoverà per via Calzaiuoli, via degli Speziali, per raggiungere piazza della Repubblica – esibizione di sbandieratori e musici – poi ricongiungimento al Corteo proveniente da via il Prato.

Ore 9:40
Arrivo in Piazza S. Giovanni del Corteo con il Carro del Fuoco.

Ore 10:15
sorteggio per l’abbinamento delle partite del Torneo di San Giovanni.

Ore 11:00
Scoppio del carro.

 

PARCHEGGIARE PER L’EVENTO

I 3 parcheggi di Florence Parking a disposizione di tutti i visitatori:
Garage La stazione
Garage Sole
Garage Verdi
L’accesso e la sosta presso i parcheggi del Centro Storico garantisce l’accesso alla ZTL (zona a traffico limitato), evitando così il rischio di prendere una multa.