Il Ciclone Rosa passa da Firenze – arriva Il Giro d’Italia

Il Ciclone Rosa passa da Firenze – arriva Il Giro d’Italia

Manca pochissimo al passaggio del ciclone rosa da Firenze. Quest’anno il Giro d’Italia passera per le strade fiorentine nella giornata di giovedì 20 Maggio. Il percorso che interesserà la Toscana va da Siena a Bagno-Romagna. L’arrivo e il transito sono previsti nella fascia oraria 12.30-13.30, ma i divieti sulle strade interessate dal percorso scatteranno con largo anticipo come prevede la norma che regola le gare ciclistiche nazionali, ovvero dalle 10.45 alle 14.

DUE PAROLE SUL #GIRO

L’Unità d’Italia, Dante Alighieri, il 90° compleanno della Maglia Rosa (indossata per la prima volta nel 1931 – prima tappa vinta da Learco Guerra e Giro vinto da Francesco Camusso), le grandi montagne, i paesaggi, i borghi e le città italiane, le Olimpiadi invernali e il ricordo di grandi uomini e campioni che hanno dato lustro al ciclismo e al Giro d’Italia sono alcuni degli ingredienti della 104^ edizione della Corsa Rosa che stiamo vivendo.” così è descritto il Giro d’Italia 2021.

PERCORSO

I ciclisti entreranno nel territorio comunale in via Chiantigiana e continueranno passando da Piazza Badia di Ripoli
-via di Ripoli
-viale Europa
-via Olanda
-piazza Francia
-via Portogallo
-via Kassel
-via di Villamagna
-piazza Ravenna-Ponte da Verrazzano
-via De Sanctis
-piazza Alberti-cavalcavia dell’Africo
-via Lungo l’Affrico-viale Righi
-via di San Domenico-piazza di San Domenico
-via della Badia dei Roccettini
-via Salviati-via Bolognese
-via di Careggi-piazza Meyer
-viale Pieraccini
-via delle Oblate
-via delle Gore
-via Petroncini
-via della Quiete
-via del Chiuso dei Pazzi
-via Caldieri
-via Sestese da dove entreranno nel Comune di Sesto Fiorentino.

 

La Siena – Bagno di Romagna (Tappa Bartali) renderà omaggio a due uomini speciali che hanno reso grande il ciclismo: Gino Bartali e Alfredo Martini. La corsa toccherà, infatti, sia Ponte a Ema che Sesto Fiorentino per concludersi a Bagno di Romagna dopo 3 GPM e 3.700m di dislivello.

Nel ricordo di Dante Alighieri, nel settecentesimo anniversario dalla morte, la 13^ tappa va da Ravenna (dove il Sommo Poeta è sepolto) a Verona e attende gli sprinter.

ALFREDO MARTINI

“La notizia del passaggio di una tappa del Giro d’Italia da Sesto Fiorentino nel centenario della nascita di Alfredo Martini ci riempie di orgoglio e

 soddisfazione – ha dichiarato il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi -. Mentre sono ancora vivide tutte le emozioni della scorsa settimana, quando lo abbiamo ricordato insieme alla famiglia, ai campioni che ha guidato verso il successo, alle istituzioni e al mondo dello sport, ci prepariamo al 20 maggio, ad un’altra giornata di festa nel nome di un sestese esempio di umanità, impegno, passione”.

“Per noi della famiglia e per il Comitato ‘Per sempre Alfredo’ questo è un bel regalo, un regalo del nonno a distanza di tanto tempo e il modo migliore per ricordarlo – dice Matteo Miano, nipote di Alfredo Martini – Particolarmente significativo è il fatto che il Giro si correrà sulle stesse strade del Criterium, un appuntamento ormai classico per il ciclismo giovanile e non solo”.