Sbandieratori Fiorentini: l’orgoglio della città
SONY DSC

Sbandieratori Fiorentini: l’orgoglio della città

SBANDIERATORI FIRENZE

Li vediamo spesso alle ricorrenze più importanti della nostra città. Animano le Festività e le nostre vie a suon di musica e spettacolo, sono Gli Sbandieratori di Firenze. L’obiettivo è quello di rievocare nostalgici periodi storici. Indossano costumi della foggia antica, ricercati e molto curati, mostrano drappi e gonfaloni raffiguranti l’emblema della città e si esibiscono proponendo musiche e ritmi rinascimentali. Ma l’arte che diffondono meglio è proprio quella del “maneggio della bandiera”, con la quale creano uno spettacolo vivace e colorato ma anche rispettoso della tradizione fiorentina. Uno intrattenimento dal sapore antico, che emerge in occasione di manifestazioni, convegni, ricorrenze e banchetti.

Il gruppo degli Sbandieratori di Firenze è composto da Musici, Dame rinascimentali, figuranti armati e gli stessi Sbandieratori. Per realizzare tutto questo, occorre impegno, sacrificio e dedizione alle proprie origini. Tutto ciò viene ricompensato dal calore del pubblico che circonda le manifestazioni e acclama le suggestive atmosfere ispirate alla Firenze del ‘500 che i giochi di colore e il movimento delle bandiere ci riportano alla mente.

LA BANDIERA

La bandiera è l’emblema di uno Stato, di una Contrada o di un Casato ed è la protagonista della città antica. Fin dal Medioevo era considerata un punto di riferimento per le truppe che si muovevano sul campo di battaglia. Perdere la bandiera o cederla al nemico era sinonimo di sconfitta e disonore. Serviva anche a segnalare eventuali pericoli o per accogliere il ritorno di un esercito vittorioso, sventolandola.

Venne usata anche come elemento di arredo, decorazione e ornamento per le grandiose feste che si svolgevano alla Corte dei Medici e per le vie di Firenze.
Ecco che la bandiera diventa, da strumento usato a scopo “bellico” a strumento di spettacolo.

LO SBANDIERATORE È UN ATLETA

Una bandiera pesante, che necessita di forza, fermezza e molto allenamento per essere gestita al meglio. Ecco che i nostri sbandieratori diventano veri e propri atleti con una precisa preparazione coreografica, un’incredibile spettacolarità e una continua ricerca all’innovazione e alla creatività.

Tutto ciò ci permette di godere del suono del drappo che fende l’aria, il giostrare festoso, accompagnato dall’imperioso rullare dei tamburi e dall’allegro squillo delle chiarine.

 

FAMOSI IN TUTTO IL MONDO.

Ad oggi il Gruppo degli Sbandieratori aderisce al Calcio Storico Fiorentino, il gioco tradizionale della città che ha dato vita al calcio moderno. Questo permette ai nostri Sbandieratori di distinguersi da tutti gli altri gruppi italiani.
Rappresentano Firenze per il significato storico dei costumi e nel ricco curriculum vantano presenze a importantissime manifestazioni sportive e storico-rievocative.

Conosciuti in tutta Italia, in Europa ed anche oltre oceano, ovunque abbiano raccolto consensi per l’originalità e spettacolarità delle esibizioni.

Tra alcune delle tappe più importanti del gruppo fiorentino:

  • Le celebrazioni del Columbus Day in America,
  • L’apertura delle Olimpiadi a Roma e dei Campionati Europei di calcio,
  • Barcellona, per il Mundial
  • Giappone e Brasile

Riportando così, ovunque, successo e simpatia in nome del Calcio Storico Fiorentino e della stessa città del giglio che con orgoglio rappresentano.